e continue modifiche
gallery/anigif-attenzione
a proposito di Tigrinna, Garian e altro...
gallery/scopripiuviola
gallery/virgoletteiniziali
gallery/virgolettefinali

Altre notizie di...

TIGRINNA...

...estratte dal libro della dr. Vittoria Capresi "L'utopia costruita. Centri rurali di fondazione in Libia (1934-1940)", dove per la parte che riguarda Tigrinna, a pagina 69 e succ., si legge:

La struttura dell’ATI, Azienda Tabacchi Italiani, e il sistema di gestione del comprensorio utilizzato dall’azienda per la coltivazione di tabacco nei pressi di Tigrinna, funzionarono come prototipo per la colonizzazione demografica di stato. La peculiarità dell’esperimento consisteva nell’interporre tra il privato latifondista e le famiglie di coltivatori italiani, un organo intermedio parastatale preparato ad assumersi le responsabilità e il controllo dell’immigrazione delle famiglie e dell’avvaloramento agrario. L’Ente di Colonizzazione della Cirenaica, istituito nel giugno del 1932, ricalcò l’esempio dell’ATI.

Tigrinna fu inoltre il primo caso dove venne costruito un centro agricolo, in cui furono concentrate le funzioni indispensabili a garantire il sostegno culturale, religioso e tecnico, di cui le famiglie dei lavoratori sparsi sul territorio necessitavano. Il centro venne realizzato in posizione baricentrica rispetto al comprensorio, su un altopiano leggermente rialzato rispetto al territorio circostante, così che l’alto campanile della chiesa risultasse visibile tutt’intorno. Organizzati attorno alla chiesa c’erano inoltre una scuola con alloggi per gli insegnanti, l’alloggio del parroco, un dopolavoro per gli agricoltori e una cooperativa di consumo. Furono realizzati anche edifici tecnici, come le sedi dell’Azienda e alcuni magazzini per il tabacco. Tutti gli edifici si raccoglievano su una piazza chiaramente perimetrata da un muro lungo tutto il confine. I centri rurali realizzati dal 1934, così come quelli per le due colonizzazioni di massa del 1938 e 1939, seguirono questo stesso modello.

 
4 _ I CENTRI RURALI DI FONDAZIONE E I COMPRENSORI AGRARI

­­

4.1 _ L’AZIENDA DI TIGRINNA, PROTOTIPO DELLA COLONIZZAZIONE DI STATO­

gallery/anigifpaginainlavorazioneok